Paulaner Salvator – 7,9%

La Salvator ha colore ambrato intenso, con venature rustiche; la schiuma è di un bellissimo color caffelatte, morbida e persistente. Viste le peculiarità dello stile, per altro interpretate magistralmente, il malto si fa sentire con decisione in tutte le fasi della degustazione: dall’aroma di cereale tostato, al gusto di toffee e alcol, per concludere su un finale che, dopo una breve, ispirata nota di luppolo, produce uno squisito e duraturo retrogusto di pane fresco. Il corpo è cremoso, potente, quasi di burro fuso.
Dopo un bicchiere, ci si sente quasi sazi, rinfrancati, e con qualche sana caloria in più nell’organismo. Mi raccomando di fare caso, in particolare, alla sensazione che si avverte nello stomaco, come se si fosse bevuto uno zabaione.
Un capolavoro nel suo genere, la Paulaner Salvator è birra da gustare in pace, magari in una fresca serata primaverile. Viste le sue caratteristiche e la sua ricchezza nutritiva, si apprezza di più se consumata con parsimonia, una volta ogni tanto.
Va segnalata la perfetta rispondenza ai requisiti dello stile; il lievito di lager, infatti, percepibile al tatto, non influisce sul gusto, nel quale può dunque risaltare il fresco, saporito malto della zona; avevano ragione i monaci, che definivano questa birra “pane liquido“…
  • Rossa
  • Doppio malto
  • Alta fermentazione
€ 4,00 Coppa, € 5,50 Media
Via Abele crespi 1225, Fara Gera d'Adda, BG 24045

Contattaci su whatsapp dal link in basso!

Scrivici su Whatsapp